Crediamo fortemente nel ruolo della rigenerazione urbana per valorizzare e rilanciare le città in chiave sostenibile.

Mario Occhiuto è il fondatore di mOa-marioOcchiutoarchitetture uno studio internazionale di architettura e ingegneria che abbraccia la progettazione architettonica in tutte le sue declinazioni. Punti fermi dei suoi lavori sono l’identità culturale, l’innovazione e la sostenibilità intesi come risposta necessaria alla crescente domanda di qualità nella progettazione contemporanea.

Mario Occhiuto

Nasce a Cosenza nel 1964, si laurea in architettura all’Università degli Studi di Firenze nel 1987. Il suo approccio all’architettura mira ad armonizzare il design con la sostenibilità funzionale e tecnologica del progetto, restituendo all’individuo e alla sua percezione dello spazio la centralità nelle scelte compositive.

Pioniere del tema della sostenibilità ambientale e urbana già dai primi anni del 2000. Partecipa al dibattito contemporaneo attraverso convegni e pubblicazioni tra cui Verso la città sostenibile (L’Esperienza cinese di Huai Rou), Electa 2007 (con F. Butera); La città accessibile, Alinea Ed., Firenze 1991 (con B. Lentini). Nel 2008 vince il China Trader Award, istituito da Cathay Pacific Airways, riconoscimento per i professionisti e le aziende italiane che sviluppano relazioni con la Cina e Hong Kong. Si è distinto come italiano per “la sensibilità progettuale ed estetica nell’ambito dell’architettura e della pianificazione urbana”.
Nel 2010 rientra nel Winning Italy del Ministero degli Affari Esteri quale Eccellenza Italiana protagonista in Cina e figura tra i campioni del Made in Italy, in mostra con le sue qualità ed il proprio contributo ad un’immagine italiana positiva. Nel 2010 riceve il Premio Nazionale Laurentius, prestigioso riconoscimento per coloro che attraverso la propria attività e il proprio impegno hanno recato prestigio alla Calabria e alla sua immagine, ed il Premio “Calabresi nel mondo del lavoro 2010”, consegnato presso l’Expo di Shanghai dall’Associazione Fimetica. Progetta ed espone presso la Biennale di Venezia (Un giardino italiano a Tianjin), la Biennale di Pechino (4C Building, Padiglioni U.B.P.A. – Expo 2010 di Shanghai) e nel 2008 il suo progetto dei Padiglioni espositivi presso le U.B.P.A. disegnati per Expo 2010 di Shanghai, viene selezionato ed esposto presso il Sustainab.Italy, padiglione italiano del London Festival of Architecture.

Cariche e riconoscimenti: 

  • Presidente dell’Ordine degli Architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori della Provincia di Cosenza dal 2000 al 2011;
  • Componente del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Ambientali presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali;
  • Membro del Comitato Tecnico Scientifico per i Beni Architettonici e Paesaggistici;
  • Membro dell’Unità Tecnica Operativa per i Balcani, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, per la ricostruzione dei paesi dell’area balcanica;
  • Presidente del Comitato tecnico-scientifico del POR Calabria 2000-2006 Asse città;
  • Professore incaricato nella Facoltà di Ingegneria presso l’Università della Calabria;
  • Componente del Comitato tecnico-scientifico congiunto Regione Calabria- Ministero B.A.C. per la redazione del Piano Paesistico Regionale;
  • Consulente del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali per il progetto di recupero conservativo del Padiglione dell’Armonia Suprema Tahie nella Città Proibita di Pechino.

Impegno istituzionale:

  • Sindaco della Città di Cosenza dal 2011 al 2021 e delegato nazionale ANCI per l’urbanistica e i lavori pubblici.
  • Presidente della Fondazione Patrimonio Comune di Anci, ente che si occupa della valorizzazione del patrimonio dei Comuni e di rigenerazione urbana;
  • Presidente della Provincia di Cosenza dal 2014 al 2016;
  • Senatore della Repubblica dal 13 ottobre 2022. Segretario della 7a Commissione permanente (Cultura e patrimonio culturale, istruzione pubblica).

Progetti di rilievo Nazionale e Internazionale:

  • Masterplan della nuova Città di Longpao, nella provincia di Nanjing, (2010);
  • Masterplan della Città di Huai Rou, commissionato dalla Municipalità di Pechino, (2005);
  • Progetto del 3E Village, un distretto residenziale di 1100 appartamenti ad alta efficienza energetica per funzionari del Ministero della Scienza e della Tecnologia a Pechino, (2009);
  • MOST, nuove linee guida e parametri ambientali per il progetto, la costruzione e la gestione di abitazioni sostenibili in Cina, Ministry of Science and Technology of the People’s Republic of China, (2009);
  • Progetto del Yanqing River Park, un parco fluviale nel distretto di Yanqing presso Pechino, in prossimità del tratto Badaling della Grande Muraglia, (2010);
  • Progetto di “Un giardino italiano” a Tianjin, presentato con una installazione alla Biennale di Venezia – XI Mostra internazionale di Architettura, (2008);
  • Progetto per padiglione espositivo per Expo Universale di Shanghai 2010, vincitore di concorso internazionale e selezionato per Sustainab Italy, padiglione italiano del London Festival of Architecture del 2008, (2008/2010);
  • Progetto del 4C Building, nuova sede del Ministero dell’Ambiente cinese (MEP) per le attività preposte agli accordi multilaterali a Pechino, (2005/2009);
  • Progetto di recupero e valorizzazione della Cattedrale di Cosenza, (2008/2010);
  • Progetto per la realizzazione di un santuario alle pendici dell’Aspromonte, Madonna dello Scoglio, Placanica (RC), (2008);
  • Progetto per la ristrutturazione del Palazzo degli Esami a Roma, (2002);
  • Attività all’interno del complesso del Quirinale a Roma e nella Tenuta della Presidenza della Repubblica di Castelporziano, (2004);
  • Progetto di un Centro commerciale ed uffici, The Spline a Pechino, (2006);
  • Progetto del Teatro museo del Liuto, Bisignano (CS), (2006);
  • Progetto preliminare per la realizzazione del Sistema Integrato di Trasporto Urbano di Superficie a Catania, (2005);
  • Progetto per “Padiglione di dermatologia oncologica Mariano Santo”, Cosenza, (2010);
  • Progetto villa “Changing House” nel distretto di Changping, Pechino, (2004).

Vincitore di concorso per i progetti del Palazzo della Sanità a Cosenza e per le Residenze universitarie del Politecnico di Bari (2004).

Mostre ed installazioni internazionali:

  • La mostra Visioni Italiane, allestita nel Museo nazionale della Cina, con il contributo della rivista Domus, della Fondazione Triennale di Milano e dell’Associazione per il Disegno Industriale.
  • La protezione dell’ambiente in Cina, allestita a Roma nella Sala delle Navi del Complesso monumentale di San Michele a Ripa (18 ottobre all’8 dicembre 2010);
  • Il giardino all’italiana, Architettura di emozioni, allestita nel Padiglione Italiano presso l’Expo Universale di Shanghai (5-30 settembre 2010);
  • Sustainable Cities in Italian Style, Expo Universale di Shanghai (10 maggio – 31 ottobre 2010).

Partecipazioni:

  • Progetto Europe-China Clean Energy Centre (EC2), con sede a Pechino; il progetto guidato dal Politecnico di Torino è stato supportato dall’Unione
    Europea e dal Ministero Italiano per l’Ambiente e la Tutela del Territorio e del Mare;
  • Programma per la riduzioni delle emissioni di gas serra nel settore residenziale cinese”, promosso dal Ministero Cinese della Scienza e della Tecnologia e dal
    Ministero Italiano dell’Ambiente, in collaborazione con la China Academy of Building Research, F&M Ingegneria e MGM International. Si è occupato in
    particolare dello sviluppo di nuovi standard e lineeguida (nei vari livelli progettuali, costruttivi e di gestione) per l’efficienza energetica e la protezione ambientale relativi al settore residenziale e del progetto architettonico ed urbanistico dimostrativo del programma, un distretto sostenibile ad elevata efficienza energetica chiamato Energy Efficient Ecological Village: 3E Village.